eppur sono una chef

Cammino verso il Pantalan Mediterraneo. Sono le 8 meno dieci. Il sole è già alto anche se quest’anno il tempo è birichino. L’aria è fresca la mattina.
Già attraversando la passerella sento un odorino che non annuncia nulla di buono.

Leggi tutto “eppur sono una chef”

nuovo anno nuova stagione

Nuovo anno, nuova stagione. È cosi che funziona nella mia vita. Lavoro a tempo determinatissimo e chissà cosa si presenta dopo. Nulla è certo, nulla è scontato ma quello che ho imparato negli anni è che bisogna rispettarsi.

Leggi tutto “nuovo anno nuova stagione”

finger food competition

L’armatrice mi incontra sul ponte. “domani saremo ospiti di nostri amici. Ci incotreremo con altre due barche e festeggeremo la notte di San Lorenzo a bordo di Twilight. Ciascuno dovrà portare due vassoi di finger food. Che dici Laura pensiamo qualcosa di carino?”

Leggi tutto “finger food competition”

l’industria del mare

Siamo arrivati alla sesta settimana di lavoro non stop. Solo a Samos abbiamo avuto una mattina libera che ho sfruttato dormendo fino a mezzogiorno. L’equipaggio è allo stremo delle energie, non solo fisiche, quelle quasi non contano, ma sono le mentali che ormai sono al rosso fisso.

Leggi tutto “l’industria del mare”

creatività in cucina

Sono innumerevoli le volte che mi sono ritrovata a fare la spesa in luoghi remoti della terra o dove semplicemente essendoci pochi abitanti non si trova nulla o quasi. Qui in Grecia, cosa che sembra molto strana a dirsi, è difficile trovare pesce fresco di taglia medio-grande. Ogni volta quindi, del pesce che riusciamo a trovare, dopo averlo sfilettato, ne estraggo ogni singolo microscopico pezzetto di carne. Le guance, la parte superiore della testa eccetera.

Leggi tutto “creatività in cucina”

chef di bordo

Entro per la prima volta nella cucina di bordo, questa volta di un wally. Più o meno però sono tutte simili. Frigoriferi piccoli, se sei fortunata un freezer che funziona quando vuole ma sempre piccolo anche lui. Superficie di lavoro di circa 1 metro dove devi ovviamente impiattare i cibi prelibati per i proprietari e i loro amici. In questo specifico caso gli oblò microscopici della cucina invece di essere trasparenti e lasciare la luce del sole entrare, sono ricoperti di teak. Il buio assoluto, quindi luce artificiale 24 su 24. Da abbronzata che ero son tornata versione mozzarella.

Leggi tutto “chef di bordo”

palma e i Wally

Dopo un mese abbondante di attesa finalmente i pianeti si sono allineati. Dopo aver inviato circa una decina di curriculum senza esito positivo, ecco il primo comandante che mi contatta. “ciao, sei libera oggi verso ora di pranzo?” è così che funziona in questo lavoro. Ora adesso subito. Devi essere sempre pronta. In grado di preparare una borsa che sarà la tua compagna per mesi. Non ti puoi dimenticare nulla.

Leggi tutto “palma e i Wally”